Abitazione privata (vedi casa)

Nostro “Profondo”, luogo nel quale si dimora, contesto all’interno del quale si svolge il proprio Cammino..
Poiché siamo “aspetti immateriali” che utilizzano “veicoli fisici” (il corpo umano) per fare esperienza di illusoria separazione dal Tutto che ci comprende, il luogo nel quale abitiamo/dimoriamo è il centro del nostro corpo.

Amore

L’Amore” è la forza della Vita, è la Vita stessa.
Tu sei Amore.
Ciò che svia è il concetto di “amore terreno”, confuso spesso con passione, o affetto, o compiacimento.

L’Amore con la “A” maiuscola non è condizionato a qualcuno, ma è gioia del donare, gioia dell’accoglienza, attenzione.

Per “Amare” non è necessario “essere legati”.
L’Amore non è possesso e non ha lacci o vincoli.
L’Amore di coppia vero non è accompagnato dall’idea del legame, ma è la gioia del sentirsi a Casa, del sentirsi completi in ciò che l’altro rispecchia per te. Non puoi dunque provare legame, ma Gioia nel rispecchiarti in lui/lei.

Ansia

Ciò che tu chiami “ansia” e il conflitto tra la “paura dell’ignoto” e la “paura di ascoltare” ciò che è dentro di te. Dunque è la tua resistenza al contatto con Chi Realmente Sei.

La pesantezza che senti al petto è il tuo Cuore Energetico che ti richiama a questo ascolto. Quando senti crescere questa pesantezza, il tuo corpo mentale si mette in moto, cercando spiegazioni che, tuttavia, confluiscono inevitabilmente nelle paure. E una volta che si avviano le paure resti imprigionato nelle emozioni che ne derivano.

Assembramento: divieto

L’Evidenza è data dal confondersi all’interno della massa degli “specchi umani”, azione che si muove in direzione opposta rispetto al principale invito del Coronavirus, che è “resta a casa”. Perciò il messaggio Assoluto di questo divieto è “smetti di confonderti (e farti confondere) nella moltitudine di specchi che accompagnano il tuo Cammino”.

Attività didattica: a distanza

Tutto ciò che è luogo di cultura ci parla, nell’Assoluto, della Conoscenza. Pertanto l’invito è quello di “prendere distanza da tutte le forme di conoscenza (quella terrena, con la “c” minuscola) illusoria per restare nel Centro del proprio Centro (a Casa) sede della Vera Conoscenza: quella Assoluta.
Non si tratta di una istigazione all’ignoranza, ma di una esortazione a porre “le prime cose (la crescita spirituale) al primo posto”.

Attività ludiche, ricreative, sportive, culturali, sociali, ecc.: sospensione

Qui la comunicazione è immediata: sposta la tua attenzione da tutti i “giocattoli” esterni che ti distolgono dal tuo scopo di incarnazione, e riporta la tua attenzione unicamente al Centro del tuo Centro (resta a Casa)

Casa

Nostro “Profondo”, luogo nel quale si dimora, contesto all’interno del quale si svolge il proprio Cammino..
Poiché siamo “aspetti immateriali” che utilizzano “veicoli fisici” (il corpo umano) per fare esperienza di illusoria separazione dal Tutto che ci comprende, il luogo nel quale abitiamo/dimoriamo è il centro del nostro corpo.

Cibo
Il cibo è ciò che ti nutre. Ciò che ti nutre è tutto ciò che vivi nel tuo Cammino in questa vita terrena.
Cibo: divieto di consumo di cibi e bevande in luoghi pubblici e aperti al pubblico. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.

Nella comunicazione Assoluta ciò che ci nutre sono gli “accadimenti della Vita” accolti e vissuti per quello che sono: comunicazioni.
Pertanto l’invito che ci giunge attraverso questo precetto è “smetti di nutrirti all’esterno: nutriti al Centro del tuo Centro”. A domicilio, appunto.

Clandestino

abusivo, irregolare.

Corona
Chakra della Corona: parte più elevata del Sistema Uomo, che assolve la funzione di “strumento” di connessione al Sottile.
Coronarie, intasamento
Le coronarie sono i canali che permettono il fluire del nutrimento al cuore. Il cuore rappresenta il tuo Centro, ma anche la forza vitale. Dunque l’invito per te è “smetti di bloccare il passaggio del nutrimento alla tua forza vitale, al tuo ritmo di Vita”, Vita intesa come realizzazione di Chi Realmente Sei.
L’ostruzione è data dalla congestione di pensieri densi, materiali, che ti allontanano dal godere di ciò che ti nutre. E ciò che ti nutre è tutto ciò che vivi nel tuo Cammino in questa vita terrena.
Dunque lo spaventarti, o il preoccuparti, o il bloccare l’azione nel dubbio dell’errore, ti allontanano dalla Vita e dal suo godimento. Ogni volta che incontri questi pensieri, osservali e lasciali andare, esprimendo l’intenzione di liberare, con essi, le tue coronarie. E di riacquisire fluidità nel circolo nutrizionale del tuo Cammino.

 

Cuore
Il cuore rappresenta il tuo Centro, ma anche la forza vitale.
Denaro
Il denaro parla dei Valori Assoluti che hai scelto di portare in questa dimensione.
Depressione
La de – pressione è la mancanza di pressione, di energia, di entusiasmo. E’ l’invito per te a far fluire l’entusiasmo in tutto ciò che ti appare in questa dimensione.
Dialogo interno

Ciò che chiamate “dialogo interno” in Realtà è “elaborazione mentale”. Corpo mentale, emotivo e fisico sono i corpi densi nell’incarnazione terrena che consentono all’uomo di fare esperienza di chi non è e – allo stesso tempo – fare esperienza del ricordo di Chi E’, sperimentare l’incontro tra natura umana e Natura Divina al suo interno e, attraverso la scelta consapevole, far sì che questi tre corpi in accordo consentano all’uomo di vivere coerentemente con la propria Natura Divina. 

Ciò che vivete nel Cammino di Espansione della Coscienza è il passaggio del vostro corpo mentale “da separato a riunificato al vostro Sistema“. I programmi, le paure, le abitudini di pensiero che vi hanno condotto fin qui resistono a questo passaggio poiché credono di non conoscere altra via. Dunque all’impulso del richiamo che percepite al vostro interno “al centro del petto”, risponde l’elaborazione mentale della paura dando risposte in base alle risposte che è abituata a fornire nella dualità di buono /cattivo, bene/male, positivo e negativo. 

Dunque non spaventatevi e non combattete, ma accogliete il pensiero come parte di un tutto, esprimendo l’intenzione di riunificare quel pensiero al proprio opposto, poiché è nell’Unità, nell’incontro dei due che trovate pace.

Difficoltà
Ciò che tu chiami “difficoltà” sono indicazioni di percorso.
Perciò, non fermarti a etichettarle come difficoltà, ma cogline il messaggio, poiché nella difficoltà vi è la spiegazione.
Disagio
Il non sentirsi a proprio agio attiene al percepirsi separati e, dunque, non nel posto giusto. Ma nell’Unità che Tu Sei, che Tutto E’, non vi è “posto” e non vi è “giusto”.
La comunicazione che ti sta giungendo attraverso queste percezioni è l’invito a tornare al Tuo Centro, e sperimentare la grandezza e la Perfezione di Chi Sei, a prescindere da ciò che ti appare altro.
Distanziamento fisico

L’Evidenza è data dall’essere lontani dagli “specchi” (tutto ciò che appare altro rispetto a me) più importanti del nostro Cammino di Espansione: gli esseri umani. Perciò la comunicazione della Vita è “prendi distanza dai tuoi specchi”. Ovvero, smetti di ritenere che ciò che gli altri dicono e fanno sia reale: si tratta, come ogni cosa percepita dai sensi, di comunicazioni che la Vita dona per facilitare il Cammino. Perciò smetti di giudicare e di andare in reazione.

Distrazione, essere distratto/a
Mentre percorri il tuo Cammino di Espansione, distogli l’attenzione dal percorso, uscendo dalla Via.
Divieto di spostamento: dalle ore 22,00 alle ore 5,00

Poiché gli archetipi numerici vanno dallo 0 al 9, quando nel nostro Cammino compaiono cifre con più numeri, occorre sommarli sino a produrre cifre di un solo numero.
Pertanto l’Evidenza in questa comunicazione è “smetti di impedirti di muoverti dal 4 (la materia) al 5 (la sperimentazione libera)”. E quindi, “smetti di costringerti a vivere secondo regole terrene, e agisci secondo principi e Verità Assoluti, privi di alcun genere di condizionamento”.

Divieto di spostamento: tra territori

LEvidenza è data dall’azione di abbandonare il proprio territorio per recarsi in un’altro. Perciò la comunicazione è “smetti di abbandonare il tuo contesto di Espansione (quello interiore, Assoluto Reale) per muoverti in contesti che non ti appartengono (al tuo esterno, materiali, illusori).

Dolore
Resistenza, afflizione, sofferenza che opponi alle comunicazioni della Vita
Fatica
Resisti al livello di consapevolezza raggiunto, che ti consentirebbe di effettuare il passo evolutivo successivo
Figlio/a
Tu per tua madre rappresenti, come qualunque altro figlio per un genitore, il “Potere di Generare, e quindi, di Creare”.
Frattura
Ti percepisci separato, in contrasto, in disaccordo, in dissenso dai “pezzi”, dalle parti di te stesso che ti circondano, cioè da ciò che ti fa da “specchio”, da ciò che ti appare altro.
Fuori posto, sentirsi fuori posto
È un richiamo del tuo Vero Sé a riappropriarti in modo definitivo del tuo contesto, del tuo Cammino di Espansione, andando oltre il dubbio che non sia questa la tua strada.
È l’invito a “vivere pienamente le tue fasi di Espansione nel qui e ora”.
Giallo

Il colore giallo ci parla del terzo Chakra e al Corpo Mentale

Impotenza
Nella comunicazione sottile l’impotenza si manifesta quando chi la accusa si sente impossibilitato o incapace rispetto al generare, al creare la propria vita, negando la propria Divinità.
Inciampare
Ti scontri con il concreto di questa dimensione, entrando in collisione con aspetti di te che non riconosci.
Intolleranza alimentare
In generale, il “nutrimento” è tutto ciò che accade nella vita. Perciò l’invito è “smetti di avere un atteggiamento intollerante rispetto a ciò che accade nella tua vita”, e quindi rispetto a idee diverse dalle tue, approcci diversi dai tuoi, scelte diverse dalle tue e per le quali provi avversione.

Nulla accade per caso, e la Sincronicità si muove al fine di accompagnare ciascuno verso la manifestazione di Chi Realmente È, andando oltre a ciò che ha scelto per questa Incarnazione. Dunque questa intolleranza, oltre a parlare della tua momentanea mancanza di ciò che ti farebbe digerire il tuo nutrimento, è anche lo strumento che ora ti dà l’occasione di avviare un percorso di cambiamento profondo alla Vita.

 

Inquietudine
L’inquietudine è la spinta a cercare per colmare ciò che viene percepito come un vuoto interiore.
Lavoro
Il lavoro ti parla dell’azione giusta rispetto al tuo Cammino per manifestare la tua Vera Natura, Chi Autenticamente Sei.
Madre, mamma
Tua madre rappresenta per te il “concreto, il tangibile, il materiale di questa dimensione”, perché la mamma è l’unico aspetto dell’Universo che consente al Sottile di manifestarsi su questo piano.
Malattia
Condizione di anormalità.
Malore

Il malore è una comunicazione che giunge quando ti allontani dalla Verità, da Chi Autenticamente Sei. Quando non cogli i messaggi “blandi” che la Vita ti pone, allora la comunicazione arriva più forte, a livello fisico. Ma ogni volta che scegli di tornare nel tuo Cammino, Cosciente e consapevole che tutto è Uno, che non esiste separazione, che non esiste l’altro separato da Te, che tutto è un flusso di Energia che accompagna ogni umano che è un’Unita, il malore scompare. Tutto ciò che ti accade è l’occasione per riavvicinarti a Te.

Mani: obbligo igiene costante e accurata

Poiché le mani sono i nostri principali strumenti d’azione, attraverso questo precetto la Vita ci invita a “curare di lasciare andare costantemente tutta l’energia che si addensa mentre viviamo”, poichè le congestioni energetiche ci spostano nel “mentale”, ci allontanano da Chi Realmente Siamo e rallentano il nostro Cammino di Espansione.

Mascherina (dispositivi di protezione delle vie respiratorie)

L’Evidenza è data dallo strumento di comunicazione per eccellenza (la bocca) coperto da un filtro. Perciò la comunicazione della Vita è “smetti di ritenere obbligatorio filtrare la comunicazione di Chi Autenticamente Sei”. Perciò resta costantemente nella Verità, cessando ogni compiacimento o convenienza.

Mura e Pareti

Muri e pareti ci parlano del nostro sistema di credenze e convinzioni

Nove/9
A livello sottile ha il significato di Affidarsi, Lasciare la presa, Lasciarsi condurre, Fiducia.
Pandemia
Pan (tutto) – demos (il popolo).
Per ciascuno di noi ogni persona svolge, a livello Sottile, la funzione di “specchio” per una delle parti che ci compongono.
Perciò “tutto il popolo” equivale a “tutti gli specchi”.
Pareti e Mura

Muri e pareti ci parlano del nostro sistema di credenze e convinzioni

Polizia

potere superiore al quale è necessario uniformarsi.

Prostata, ingrossamento
L’ingrossamento della prostata si manifesta in chi avverte il bisogno estremo di proteggere, delimitare, marcare il territorio, ovvero tutto ciò che sente indispensabile per la sopravvivenza negando, ancora una volta, la propria Divinità, che non dipende da nessun aspetto materiale.
Reato

comportamento che infrange la Legge.

Rosso

Il colore rosso ci parla del primo Chakra e al Corpo Fisico

Seno

Organo del corpo deputato al nutrimento del Potere Creativo.

Seno, tumore al seno
Questo accadimento rappresenta l’invito a “smettere di bloccare il nutrimento del Potere di Generare, di Creare”.
Seno, tumore al seno della mamma
Per te il messaggio è simile a quello del tumore al seno, ma indirizzato specificamente al Potere Creativo nella dimensione in cui vivi, nel “Qui e ora”, dunque nel concreto. Come se tu, pur conoscendo e pur comprendendo anche a livello mentale la tua capacità creativa, lasci che si creino blocchi che non ti permettono di concretizzare.
E’ l’invito per te a tornare a nutrirti, per poter nutrire nel concreto.
Dunque nutriti nel concreto non di ciò che blocca il flusso, ma esclusivamente di ciò che ti consente di mantenere fluido il flusso di Amore Incondizionato che tu Sei e che, attraverso di te, della tua parte incarnata, può manifestarsi in questa dimensione.
Solidarietà

impegno in favore di qualcuno ritenuto bisognoso di aiuto.

Solitudine
“Solo” significa “separato”. Ma la separazione dal Tutto che compone ogni cosa è un’illusione: non è Reale.
Non c’è solitudine per nessun umano, poiché la solitudine non esiste se non nella vostra mente.
Quindi la percezione della solitudine è l’invito della Vita che ti invita ad andare oltre la convinzione di essere separato dal resto, da tutto, dal Tutto.
Tumore
È l’invito a smettere di bloccare il flusso rispetto alla funzione sottile dell’organo interessato.
Tumulto interiore
Il tumulto che senti al tuo interno non è qualcosa da scacciare: è il Gioioso Caos che è pronto a prendere forma in te. Dunque non averne paura e non scacciarlo. Accogli con gratitudine questo momento: è il tuo “starter” per una nuova fase di riallineamento.
Uno/1
A livello Sottile ha il significato di Io, Unico, Unità, Identità, Integrità,  Chi autenticamente Sono
Vaccini: somministrazione

Poiché la pratica della somministrazione di vaccini mira a sviluppare difese da aggressioni esterne intangibili, la comunicazione che la Vita ci fa giungere attraverso questa pratica è smetti di ritenere di doverti proteggere da aggressioni esterne”. Poiché tutto è Uno, tu sei quest’Uno e tutto ciò che ti appare altro Sei Tu, non vi è nulla rispetto al quale tu debba difenderti.

Virus
In biologia e medicina, sostanza capace di determinare una malattia. In informatica programma diretto a alterare o bloccare il funzionamento di un sistema.

Le nostre rubriche

L’EVIDENZA

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This