Ambu-navi o astro-lanze?

Vediamo quello che ci aspettiamo di vedere,
non cosa c’è in Realtà

É notte.
Mario il camionista sta percorrendo una strada statale fra i boschi.

All’improvviso sente alla radio: “GR1 – Edizione straordinaria.
Atterrati vicino ad Arezzo degli extraterrestri: sono alti 70 cm, hanno occhi di fuoco e viaggiano su strani oggetti volanti non identificati, dotati di luci lampeggianti bluastre”.

Mario ha un sussulto! “Vuoi vedere che quelle luci nel bosco, due chilometri fa, erano ..!?!? … Nooo..! .. I .. io .. che incontro i primi extraterrestri … giornali … tv … interviste … che occasione!!!”.

Con il cuore in gola inverte la marcia del suo Tir dirigendosi verso le luci lampeggianti intravviste fra la boscaglia.
Giunto a destinazione, abbandona il mezzo … si addentra tra i cespugli, avvicinandosi sempre più al fascio di luci con il cuore che batte all’impazzata … e, all’improvviso, intravvede dietro a un cespuglio uno strano essere, come rannicchiato, con gli occhi contratti.

“Ehi … io Mario … ca … camionista .. voglio fare conoscenza!” dice in preda ad eccitazione mista a terrore.

E una voce da dietro il cespuglio:
“Io Giulio … autista di ambulanza … non ora … sto ca … cagando!”

1 commento

  1. Massimo

    Bhe.. citando il famoso detto sardo: “mellus chi mi biri caghendi chi mi biri cagau”

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

L'EVIDENZA

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This