Cambia punto di vista

Si fa presto a dire “tutto è uno specchio che mostra cosa sta accadendo in frequenza al tuo interno” quando l’altro è un umano che sta agendo con intenti che appaiono non amorevoli.

In questi frangenti come è possibile cogliere la comunicazione rimandata dallo “specchio” senza lasciarsi influenzare dalla reazione emotiva e dalla sofferenza?

Applicando un’efficacissima tecnica che proviene dal serbatoio degli strumenti della Programmazione Neuro – Linguistica (PNL).

Eccola …

1. Individua la situazione/episodio che vuoi esplorare.

2. Immagina, nella tua mente o nello spazio fisico dove ti trovi,
tre posizioni: la posizione che occupavi tu, quella che occupava il tuo interlocutore, una terza posizione intermedia occupata da un osservatore esterno, che all’epoca non c’era.

3. Mettiti in posizione 1 (il tuo punto di vista).
Immagina di guardare la persona in posizione 2 (il tuo interlocutore).
Considera le tue opinioni.
Quali sono le sensazioni che provi?
Che cosa pensi riguardo alla situazione in atto?

4. Lascia la posizione 1, interrompi il flusso di informazioni e sensazioni che stavano giungendo a te mentre stazionavi in posizione 1 (interruzione di stato) e vai alla posizione 2 (il punto di vista dell’interlocutore).
Immagina di entrare nei panni del tuo interlocutore e di guardare verso te stesso in posizione 1.
In che modo l’altro considera la stessa situazione?
Quali sono le sensazioni che prova?
Che cosa pensa?
Come i suoi occhi vedono la situazione?

5. Lascia la posizione 2, interrompi lo stato e vai alla posizione 3 (il punto di vista dell’osservatore esterno).
Ora devi entrare nei panni di un osservatore esterno. Immagina di osservare in modo imparziale entrambe le persone coinvolte.
Guarda te stesso in posizione 1 e il tuo interlocutore in posizione 2.
Che opinione ti fai?
Quali nuove prospettive hai da qui?
Che suggerimento/i puoi dare ad entrambi gli interlocutori da questa posizione obiettiva?

6. Ripeti nuovamente tutto il procedimento integrando le nuove prospettive emerse.

7. Infine torna alla tua posizione percettiva, nei tuoi panni, in posizione 1.
Osserva ciò che hai imparato sull’intera situazione.
Quali possibilità di scelta hai adesso?

8. Come cambia il tuo punto di vista?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This