Con la testa e con il cuore

Nata a Reggio Calabria il 20 maggio 1977, si trasferisce a Londra per quasi un anno e dal 1999 vive e lavora a Milano. Figlia di Alfredo Versace, cugino dei noti fratelli Donatella, Santo e Gianni Versace, si occupa di moda fino a quando, il 22 agosto 2005, all’età di 28 anni, è vittima di un grave incidente stradale sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria nel quale perde entrambe le gambe.

Nel 2007 torna a guidare. Nel 2010 inizia a correre con un paio di protesi in fibra di carbonio, diventando la prima atleta donna italiana della storia a correre con doppia amputazione agli arti inferiori.

Nel 2011 fonda l’associazione Disabili No Limits Onlus per aiutare altri ragazzi ad avvicinarsi allo sport.

Nel giugno 2011 a Valencia, in Spagna, Giusy centra il minimo richiesto sui 100 m per le Paralimpiadi di Londra 2012 e il 12 maggio 2012, ai campionati italiani di Torino, corre i 100 m in 15″50, tempo che per poco sarà anche record europeo, ma che a sorpresa non le varrà la convocazione per le Paralimpiadi.

Nonostante questo, Giusy continua ad allenarsi e migliorare, fino a portare i suoi record a 14″44 sui 100 m (Grosseto, 30 maggio 2014) e 27″95 sui 200 m (Nembro, 30 aprile 2016). Il 9 aprile 2016, sempre a Grosseto, fa inoltre il suo esordio nei 400 m, ottenendo un nuovo record italiano con 1’04″21, tempo migliorato poi l’8 maggio successivo a Pavia, quando corre in 1’02″61. Con 9″67 detiene inoltre il record italiano sui 60 m indoor della sua categoria. Su tutte queste distanze ha vinto 11 titoli italiani.

Nel 2013 scrive la sua prima autobiografia.

Da settembre 2014 è fra i concorrenti del programma tv Ballando con le stelle, che vince in coppia con Raimondo Todaro. Il 28 maggio 2015 debutta nella conduzione del programma televisivo di Rete 4 Alive – La forza della vita al fianco del biologo e naturalista Vincenzo Venuto. Dal 23 agosto 2015, fino alla fine della stagione calcistica, ha condotto per ogni domenica con Alessandro Antinelli su Rai 2 La Dominica Sportiva.

Nell’ottobre 2015 gareggia ai campionati mondiali paralimpici a Doha, in Qatar. Nei 200 m, dopo essersi qualificata per la finale, è giunta all’8º posto.

Ai campionati europei paralimpici di Grosseto del 2016 ottiene la medaglia d’argento nei 200 m ed il bronzo nei 400 m. Grazie a questi risultati viene convocata per i Giochi paralimpici di Rio de Janeiro, dove riesce ad accedere alla finale dei 200 m, conclusa all’ottavo posto.

Nel 2017 la Versace è protagonista a teatro, al fianco del ballerino Raimondo Todaro e del musicista e cantante Daniele Stefani, portando in scena uno spettacolo di prosa, musica e danza tratto dalla sua autobiografia “Con la testa e con il cuore si va ovunque”.

Nel marzo 2018 viene eletta alla Camera dei Deputati ed entra a far parte della Commissione Affari Sociali con delega del gruppo alle Pari opportunità e disabilità, è nominata alla Commissione bicamerale d’infanzia e adolescenza, ed è responsabile del Dipartimento Sport, Disabilità e Pari Opportunità del proprio partito.

Non possiamo decidere
quali eventi capitano nella nostra vita,
ma possiamo decidere come affrontarli

Giusy Versace

Fonte wikipedia.org

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This