E’ così?

Tutti ci facciamo prendere in giro
da ciò che ci mostrano i sensi,
da ciò che appare altro rispetto a noi.
La differenza è che alcuni lo sanno,
altri no

In un piccolo villaggio di pescatori del Giappone, una ragazza nubile diede alla luce un bambino. Temendo il disonore, i suoi genitori le chiesero chi fosse il padre. La ragazza si rifiutò di dirlo. Il pescatore che lei amava le aveva detto in segreto che andava in cerca di fortuna e sarebbe tornato per sposarla. I genitori insistettero. Per la disperazione, la ragazza fece il nome di Hakuin, un monaco che viveva sulle colline.

Infuriati, i genitori andarono da Hakuin e gli consegnarono la neonata, dicendo: “Questa bambina è tua, devi occupartene tu”.
“E’ così?”, disse Hakuin, prendendo la bambina in braccio mentre i genitori se ne andavano.

Passò un anno e il vero padre ritornò per sposare la ragazza. Tutti corsero da Hakuin per chiedergli di restituire la bambina.
“Rivogliamo la bambina”, dissero.
“E’ così?”, disse Hakuin consegnando loro la piccola.

Tratto dal libro La via del guerriero di pace
di Dan Millman

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

L'EVIDENZA

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This