La moglie è malata: i clienti si attivano

Quando gli affezionatissimi clienti del negozio di ciambelle “Donut City” di Seal Beach, in California, hanno saputo che la moglie del proprietario Chhan si era gravemente ammalata, hanno voluto fare qualcosa per lui.

Dal momento che l’uomo, 62 anni, non accettava carità in denaro hanno trovato un altro modo, più speciale, per aiutarlo. Sapendo che per lui l’unica cosa che conta è stare più tempo possibile accanto alla sua compagna, hanno passato parola e si sono organizzati per comprare, non una ciambella alla volta, ma dozzine.

Chann e sua moglie Stella, 63 anni, arrivati in California nel 1979 dalla Cambogia, fanno questo lavoro da trent’anni e ogni mattina servono i doughnut a decine di persone. Da quando però la donna ha avuto un aneurisma cerebrale, tutto si è complicato: Chann vuole rimanerle accanto il più possibile e stare in negozio non è più la sua priorità.

Ecco, però, che entrano in gioco i clienti: consentendogli di vendere la maggior parte di ciambelle, muffin e croissant in un breve arco di tempo, gli permettono anche di tornare presto da lei. I risultati del generoso gesto, di cui si è resa protagonista tutta la comunità, si sono visti subito: se solitamente il negozio rimane aperto dalle 4.30 di mattina alle 2 del pomeriggio, ora esaurisce i doughnuts già alle 7 e 30 del mattino.

“Li abbiamo visti lavorare duramente negli anni” ha affermato un cliente, Marc Loopesko. “E noi clienti li supporteremo sempre, soprattutto nel momento del bisogno”.

Chhan al Washington Post ha riferito che la moglie sta recuperando lentamente: “Apprezzo tantissimo il loro gesto” ha ammesso. “Non sarò mai abbastanza grato”.

Tratto da huffingtonpost.it

L'EVIDENZA

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This