La rana e la torre

Tutto è Uno, Uno è tutto.
In Esso tutti i possibili risultati di ogni azione e situazione
sono già … qui, ora e sempre.
Perciò tutto è possibile.
Ma ti è stato insegnato che non è così.
E tu ci hai creduto …

Poiché tu esisti, non puoi che essere questo Uno.
Perciò sei tutto e puoi tutto …
qui, ora e sempre.
Ma ti è stato detto che non è così.
E tu ci hai creduto …

C’era una volta un gruppo di rane che organizzò un concorso. L’obiettivo era quello di raggiungere la cima di una gigantesca torre. Un’impresa ritenuta impossibile, perciò una grande folla di rane si riunì per assistere alla gara e per tifare i partecipanti.
La gara iniziò.

Non una rana tra il pubblico ritenne che i concorrenti avrebbero mai raggiunto la cima. Dopo tutto, era una torre enorme e scalarla era considerato troppo difficile. La folla cresceva e molti urlavano: “E’ impossibile!”.
“Nessuno arriverà mai in cima!”.
“Non ci riusciranno. La torre è troppo alta!”.

Una ad una le piccoli rane crollavano e cadevano giù dalla torre.
Eppure c’era un gruppo di rane determinate che provava a salire ancora più in alto. Ma la folla continuava a urlare:
“Non possono farcela, nessuno ce la farà!”

Scoraggiate e convinte dalle grida, la maggior parte delle partecipanti alla gara cedevano e cadevano dalle mura. Alcune rane arrampicandosi si lamentavano di fatica e dolore, e presto rinunciavano. Altre rane, stanche dallo sforzo, sentendo le lamentele dei loro coetanei gettavano la spugna.

In mezzo a queste, una minuscola rana persisteva con tenacia.
Saliva … e saliva … e saliva. Questa piccola rana sembrava avere la forza di una super – rana che le permetteva di spingersi più in su a dispetto degli altri.
“Ma come può essere in grado di scalare ancora quando cadono tutte?”, si chiedeva la folla.

Ormai, tutte le rane avevano abbandonato a eccezione di quella piccola rana. La folla continuava a urlare:
“È troppo difficile! Ti farai male!”
“Non arriverai mai in cima!”
“Faresti meglio a rinunciare adesso, lascia perdere!” Ma per qualche misteriosa ragione, quella piccola rana saliva ulteriormente, imperterrita.

Infine, dopo tanti sforzi, parecchi scivoloni e altrettante riprese la piccola rana riuscì a raggiungere la cima. La sua destinazione! L’unica rana ad arrivare dove nessuno avrebbe mai pensato possibile: sulla cima della torre.

Tutte le rane a terra rimasero stupite di come questa piccola e insignificante rana potesse essere in grado di vincere questa sfida. Affollandosi attorno a lei vollero scoprire il suo segreto e …
… scoprirono che era sorda.

L’EVIDENZA

Non sapevano che fosse impossibile.
Allora lo hanno fatto!

Mark Twain

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share This