La via della Verità

Lungo la via della Verità
ci sono solo due errori che si possono fare:
non continuare fino alla fine …
o non iniziare mai

Buddha

Un bimbo di tre anni e il suo papà, seduti sul divano, guardano la televisione, mentre il bambino gioca con le sue automobiline.

All’improvviso il bambino punta il dito verso il televisore ed esclama: “Ha detto culo! Ha detto culo!”..

Il padre turbato per il fatto che il bambino, sentendo questi termini alla televisione, possa introdurli nella sua parlata abituale, tenta di negare l’evidenza, dicendo: “Ma no … ha detto gufo!”.

E il bimbo, deciso: “No, no … ha detto culo!!”
“Ma no Carletto, ha detto gufo!”, replica il padre.
“Ha detto gufo … ” ripete poco convinto il bambino … E subito aggiunge. “Papà, cos’è gufo?”
“Il gufo … … … è un uccello notturno … … … che vive sugli alberi!”
“Notturno? … Cos’è notturno?”
“Notturno … vuol dire che sta sveglio di notte …”
“Notte? … Cos’è notte?”
“Notte e quando c’è la luna in cielo e tu fai la nanna nel tuo lettino?”. Iniziando ad irritarsi per la petulante curiosità del figlio, il padre aggiunge: “Dai Carletto, ora continua a giocare con le macchinine! …”
Ma il bimbo, imperterrito: “Cos’è cielo?!
“Cielo … …. è quella distesa azzurra che vedi quando alzi gli occhi … Su Carletto, ora rimettiti a giocare! …”
“Distesaaa? Cos’è distesa?”
“Ehmmm … … … distesaaa … … … una distesa è … … … è una … …” esita il padre sempre più spazientito e in difficoltà, “è una su … superficie va … vasta. Ma non ti va di continuare a giocare?”
“Superficie vasta???!!!???” ripete il bambino sempre più eccitato. “Cos’è superficie vasta?”.
E il padre: “Ha detto culo! Ha detto CULO!! HA DETTO CULOOOO!!!“.

1 commento

  1. Franca

    Fantastico

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

L'EVIDENZA

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This