La sofferenza deriva dal credere che ci sia una certa relazione fra ‘te’ e ciò che definisci il ‘mondo’, gli ‘avvenimenti’ e gli ‘altri’.

 

‘Essere in relazione con qualcosa’ significa infatti ‘essere legato’ e, allo stesso tempo, ‘mantenere la propria individualità rispetto a quella cosa’: tu non hai alcuna relazione o legame con il mondo, gli avvenimenti o gli altri, ma… ‘sei’ il mondo, gli avvenimenti e gli altri.

 

Il credere di essere ‘separato’ deriva quindi da una semplice dimenticanza: hai dimenticato di essere ogni cosa.

 

Di certo non è colpa ‘tua’ se lo hai dimenticato: è solamente accaduto.

 

Ma quella dimenticanza porta con sé un senso di solitudine ed impotenza.

 

Non cercare la causa o le motivazioni, piuttosto inizia ad osservare a che distanza si situano da ‘te’ gli avvenimenti, gli ‘altri’ ed il mondo: più quell’intervallo si riduce, maggiore sarà la sensazione di stare tornando a Casa

(Swami Visarjana)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This