Pensare in modo diverso

Temple Grandin è una donna di circa 74 anni che soffre di una forma di autismo che prende il nome di Sindrome di Asperger.

Ha pronunciato le sue prime parole a 4 anni. Invece di fare puzzle masticava i pezzi e li sputava. Secondo i medici era destinata a finire i suoi giorni in una casa di cura.

Professoressa di scienze animali all’Università del Colorado, ha scritto numerosi saggi e libri, capisce in modo stupefacente la mente degli animali, ha riprogettato i grandi allevamenti di bovini e ha aiutato a comprendere maggiormente il modo di pensare degli autistici.

Ha cominciato ad essere conosciuta a livello nazionale dopo che il famoso neurologo Oliver Sacks ne ha raccontato la storia nel suo libro “Un antropologo su Marte”. Il titolo del libro deriva dalla descrizione che Temple ha fatto del modo in cui si sente quando interagisce con le altre persone.

Grandin è stata ospite dei più importanti programmi televisivi nazionali e ha scritto articoli per riviste come Time, People, e Forbes, e quotidiani come il New York Times. E’ considerata un’importante attivista sia del movimento in tutela dei diritti degli animali che del movimento dei diritti delle persone autistiche.

Temple ha scritto diversi libri e articoli sull’autismo e nel 2010 è uscito il film biografia sulla sua storia. Grazie a lei oggi conosciamo e riusciamo a comprendere in modo più profondo il punto di vista delle persone autistiche, come aiutarle e quali risorse esistano nella loro mente.

Sono una pensatrice per immagini,
non una pensatrice di parole.
Il mio cervello è come Google Images.

Temple Grandin

Tratto da ipermind.com

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

L'EVIDENZA

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This