Facilitazione Olistica:
per cogliere i messaggi della Vita

Tutto ciò che accade nella vita di ciascun umano è una continua conversazione con il proprio Sé Superiore e con il Tutto. “Conversazione” poiché nell’infinito gioco di Sincronicità, la Vita comunica costantemente per riportarvi in contatto consapevole con Chi Realmente Siete e anche risponde costantemente al vostro Potere Creativo, sempre attivo, benché non sempre in modo consapevole.

Il compito della Facilitazione è dunque quello di accompagnare all’osservazione neutra di quanto la Vita propone, così da coglierne i messaggi sottostanti. La difficoltà maggiore è quella di accogliere come segnale della Vita ogni cosa esterna, o meglio ritenuta esterna, poiché l’uomo cataloga ogni cosa, e persino ogni persona, in “positivo e negativo”. Dunque tutto ciò che è ritenuto positivo è accolto, tutto ciò che è ritenuto negativo è respinto.

Ma i messaggi della Vita non sono né positivi né negativi, poiché il loro scopo è unicamente quello di riportare l’uomo al contatto con Sé, riportare l’uomo dall’illusione della dualità e della separazione. Non perché “duale” sia male e “unità” sia bene, ma semplicemente per uscire dalla polarità, tornando nell’incontro che è l’uomo.

Chi sceglie la Facilitazione potrà dunque lavorare su accogliere, riunificare ai propri opposti, trascendere e andare oltre a tutto ciò che impedisce l’accogliere i segnali della Vita come messaggi d’Amore funzionali al proprio Cammino di Espansione, e aprirsi alla possibilità di notare e di lasciar emergere i significati dei segnali notati.

Tratto da una canalizzazione alla Fonte
effettuata il 12.9.2020

L'EVIDENZA

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This