Facilitazione Olistica:
per diventare un matto burlone

“Dove sei ora, in questo momento?”.
Cominciai a parlare con entusiasmo di me stesso, anche se sapevo che in quel modo Socrate era riuscito a non rispondere alle mie domande. Gli raccontai della mia vita passata e recente, e delle mie inspiegabili depressioni. Mi ascoltò con pazienza e attenzione, come se avesse tutto il tempo del mondo. Quando finii, erano passate ore.
“Magnifico” commentò. “Ma non hai ancora risposto alla mia domanda. Dove sei ora?”.
“L’ho fatto. Ti ho detto come sono arrivato al punto in cui sono oggi, con il duro lavoro”.
“Dove sei?”.
“Che cosa intendi con dove sei?”
“Dove sei?”, ripetè paziente.
“Sono qui?”.
“Qui, dove?”.
“In questo ufficio, in questa stazione di servizio”. Quel gioco incominciava a innervosirmi.
“Dov’è questa stazione di servizio?”.
“A Berkley”.
“Dov’è Berkley?”.
“In California”.
“Dov’è la California?”.
“Negli Stati Uniti”.
“Dove sono gli Stati Uniti?”.
“Su una terra emersa, uno dei continenti dell’emisfero occidentale. Socrate, io …”.
“Dove sono i continenti?”.
Sospirai. “Sulla Terra. Non abbiamo ancora finito?”.
“Dov’è la Terra?”
“Nel sistema solare, il terzo pianeta a partire dal sole. Il sole è una piccola stella nella Via Lattea, va bene?”.
“Dov’è la Via Lattea?”.
“Amico”, sospirai disperando alzando gli occhi al cielo. “Nell’universo!”. Mi appoggiai contro il divano e incrociai le braccia. Per me, avevamo finito.
“E dov’è”, sorrise Socrate, “l’universo?”.
“L’universo … Beh, esistono varie teorie sulla sua origine …”.
“Non è quello che ti ho chiesto. Dov’è?”
“Non lo so. Come faccio a rispondere?”.

“Questo è il punto. Non puoi rispondere e non lo potrai mai. Sfugge alla conoscenza. Ignori dov’è l’universo, quindi ignori dove sei. In realtà, non sai dove sia qualunque cosa, né che cosa sia qualunque cosa, o come sia venuta in esistenza. La vita è un mistero.
La mia ignoranza”, aggiunse “è fondata su questa comprensione, e la tua conoscenza è fondata sull’ignoranza. Io sono un matto burlone e tu sei un asino serio”.

Tratto dal libro La via del Guerriero di Pace
di Dan Millman

L'EVIDENZA

1 commento

  1. Maria Luisa

    Troppo bello questo discorso Condivido appieno

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This