Mi accusano di errori che non riconosco

 

Perchè mi accusano di errori che io non riesco a riconoscere in me? Veramente erro? Sono arrogante e chiuso al punto da non vederli? La mia compagna sta molto male: mi accusa di averla distrutta. Invece io penso che sia stata lei a determinare tutto questo nella sua vita, con i suoi atteggiamenti, i suoi comportamenti, la sua incoerenza e la poca sincerità nel guardarsi dentro. 

Tutto ciò che dici è vero per lei, ed è vero per te. Per lei è vero nella misura in cui si osserva con i suoi occhi, ma questo non ti riguarda. Tutto ciò che dici di lei, parla di te, dell’atteggiamento che tu hai verso la Vita. Non esiste errore, poiché quello che lei ti mostra è esattamente ciò di cui hai bisogno per procedere nel tuo Cammino di Espansione.

Allora rileggi ciò che hai detto da un’altra prospettiva, chiedendoti: “In che cosa nel mio Cammino di Espansione assumo questo atteggiamento?”. E’ una domanda che ti aiuta a comprendere in cosa hai necessità di modificare il tuo atteggiamento. Soprattutto esci dal triangolo “vittima – carnefice – salvatore” poichè fin quando ci sarà un “carnefice” ci sarà una “vittima“, e fin tanto che ci sarà una “vittima” ci sarà un “salvatore“. E tuttavia “vittima – carnefice e salvatore” sei sempre tu che ti vivi in modo separato. Ritrova l’Unità al tuo interno ricongiungendo gli opposti e ritroverai armonia nel tuo atteggiamento alla Vita.

Tratto da una canalizzazione
alla Fonte effettuata il 29/12/2020

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

1 commento

  1. Bianca Maria Boi

    È troppo importante questo messaggio per lasciarcelo sfuggire,noi che abbiamo partecipato a Maestr’ale ed abbiamo sentito tante volte questo concetto ,eppure abbiamo ancora tanta resistenza ad accoglierlo e soprattutto ad assorbirlo,io sto cominciando e ho capito che ci vuole tanto amore per se stessi per diventare tanto umili da riconoscerlo nella nostra espansione

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share This