Mi sento fuori posto

Domanda

Spesso, durante i sogni, provo una sensazione di solitudine determinata dalla consapevolezza di non essere al mio posto.
Nel sogno di stanotte stavo sistemando i miei vestiti estivi in alcuni cassetti. Ero in una stanza, forse d’albergo o comunque un alloggio per lavoratori … probabilmente per un lavoro stagionale.
Guardavo dalla finestra e sentivo la solitudine, il disagio di non essere al mio posto. C’era anche mia sorella, ma non capiva il mio disagio.

In un sogno di qualche giorno fa, ho provato la stessa sensazione. Mi trovavo fuori casa, con dei colleghi (in realtà dei compagni di scuola delle superiori) per sostenere le prove di un concorso. Alloggiavamo in bungalows di legno e c’era fango tutto intorno. A un certo punto si è fatto buio e io mi sono trovata sola, seppur fisicamente vicina a loro. Ed ecco di nuovo la sensazione di solitudine, smarrimento, di non essere al posto giusto. Un disagio profondo che ha condizionato la mia giornata.

In un altro sogno, stavo lavorando di nuovo – dopo anni di assenza – in un hotel. Speravo di trovare vecchi amici e vecchie consuetudini, invece era tutto diverso. E la percezione, ancora una volta, era quella di essere fuori posto.

Risposta

Al di là dei dettagli, la Vita (cioè tu nella forma più alta, vera e sottile) ti sta comunicando che le tue scelte di azione (non solo nel lavoro, ma in ogni contesto della tua vita terrena) tendono ad essere scelte che non ti appartengono, che ti portano fuori dal tuo “contesto di Cammino” (alberghi, bungalows, ecc. anziché Casa) e ti invita a non riporre e a mostrare la tua versione più leggera e colorata (abiti estivi) da manifestare al tuo esterno (finestra), fuori dalla densità (fango) e non più collegata (colleghi) al passato. Provi solitudine (che come sai nell’Unità che Tu Sei non può esistere) perché sono scelte che ti allontanano da Chi Realmente Sei, unico vero compagno di viaggio di ciascuno di noi.

Beh, questo è sicuro … sono sensazioni che mi hanno accompagnato spesso nelle scelte, ma nella realtà riesco a razionalizzarle meglio, a gestirle meglio. Nelle comunicazioni inconscie, invece, sono amplificate e mi lasciano un forte malessere …

Certo. Questo accade perché non abbiamo scelto di venire in questa dimensione per addomesticare con la razionalità la nostra Verità profonda, ma per compiere scelte coerenti con essa, sempre e comunque

Una parola …

E l’unico vero motivo per il quale ci incarniamo, ed è comune a tutti. E poiché la nostra Vera Natura è Divina, e perciò stesso onnipotente, onnisciente e onnipresente, possiamo. Ma occorre quanto meno essere aperti alla possibilità che ciò sia.

Dizionario

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

L'EVIDENZA

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This