Quando iniziare

Qual è il momento giusto per iniziare un Percorso di Facilitazione?

Quando sei disposto ad aprirti alla possibilità che la Realtà, quella vera, quella con la “R” maiuscola, sia ben altra cosa rispetto a ciò che ti mostrano gli organi di senso (la realtà con la “r” minuscola).

Quando sei disposto ad aprirti alla possibilità che tutto è Uno, che tu sei questa Unità e che perciò tutto ciò che appare separato da te non è altro che una creazione della tua parte più Vera, che comunica con te per facilitare il Cammino che hai scelto di percorrere per manifestare Chi Realmente Sei.

Quando sei disposto ad aprirti alla possibilità di smettere di ritenerti vittima di persone e accadimenti che sei tu, e soltanto tu, a creare.

Quando sei disposto ad apririti alla possibilità di smettere di trovare “salvatori” e soluzioni al tuo esterno, perchè l’unico “salvatore” sei tu, le uniche soluzioni riposano in te.

Quando sei disposto ad aprirti alla possibilità di metterti in Cammino verso Chi Autenticamente Sei, consapevole del fatto che la riscoperta della Verità è un processo che non finisce mai.

Qundo sei disposto ad aprirti alla possibilità che l’unico motivo di questa tua esperienza terrena è quello di Espandere per contribuire all’Espansione dell’Amore Incondizionato che è in ogni cosa … che è nel Tutto … che è Tutto … che Sei Tu.

Quando – prendendo in prestito il titolo del brano che segue – ne avrai avuto abbastanza di credere che quanto accade nella vita materiale sia qualcosa di più di quello che è.

Non ne hai avuto ancora abbastanza?

Non ne hai avuto ancora abbastanza?
Cos’altro ancora deve accadere per farti comprendere che le assurdità a cui stai assistendo servono proprio a convincerti che l’unica soluzione è volgere la tua attenzione verso il tuo interno?

Non ti sei ancora stufato delle contraddizioni e del non senso di questo mondo?
Più credi nella realtà di ció che vedi là fuori, più quel mondo ti sembrerà strano e ti farà paura. E più quel mondo si rivolgerà contro di te.
Come puoi pensare che un’illusione possa avere senso? Solo un folle potrebbe pensare di dare un senso ad un sogno.

Stai tentando di afferrare una nuvola di fumo sperando di poterla mettere in tasca. Riesci a vedere l’assurdità della cosa?
Non puoi afferrare il fumo, è evidente, ma tu ti arrabbi quando non riesci a farlo, ignaro dell’insensatezza del tuo folle gesto.

Il mondo è lo strumento che tu stesso hai scelto per arrivare alla verità, affinchè attraverso le sue evidenti contraddizioni tu possa comprendere qual è la vera strada da percorrere.
Ma lo hai dimenticato.

Cosa aspetti a rivolgere la tua attenzione all’interno, per ritrovare la tua vera natura e realizzare di cosa sei fatto davvero?
Cosa aspetti ad iniziare un serio lavoro di introspezione per ridare un senso alla tua esistenza?
Potresti scoprire che tutto accade dentro di te, e che l’unico nemico che c’è è rappresentato dalla tua cieca fede in un mondo che non ha alcuna consistenza.
Potresti scoprire che la tua vera natura è Amore Incondizionato, portatore di pace e libertà, quella vera.

Non ne hai avuto ancora abbastanza?
Cos’altro ancora deve accadere per farti comprendere?

Paolo Marrone

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notifiche sui nuovi contenuti

Share This